Il bacino idrominerale e idrotermale di Viterbo è uno dei più copiosi d'Italia. È costituito da varie sorgenti, per lo più ipertermali per la maggior parte sulfureo-solfato-bicarbonato-alcalino-terrose. L'acqua della Sorgente Bullicame, con i suoi 58 °C di temperatura è da sempre la più famosa per le qualità terapeutiche. Scoprite la storia delle terme di Viterbo,le antiche terme dei papi, come si sono formate e come anticamente venivano sfruttate queste sorgenti termali straordinarie,già conosciute dagli antiche romani. Il pregio risiede proprio nelle caratteristiche chimico-fisiche delle acque termali delle terme di Viterbo. L'acqua è adatta a molteplici utilizzazioni in terapia termale, in particolare nella cura e prevenzione delle affezioni croniche di tutto l'apparato respiratorio e di quello osteoarticolare e anche nelle malattie della cute, dell'apparato genitale e malattie dismetaboliche. Ma come sono strutturate le Terme di Viterbo? Vi sono due stabilimenti moderni e attrezzati. Poi ci sono anche delle sorgenti termali libere (Piscine Carletti e Bullicame) dove è possibile fare il bagno in acque termali calde senza pagare nulla. Vi è poi il bagnaccio ,che ricade dentro una proprietà privata, si trova in aperta campagna, tra la strada martana e la strada castiglione. Quest’area termale comprende diverse sorgenti, sia ipertermali (65-66°C) che ipotermali (23-29°C), accompagnate da notevoli emissioni di gas. Vi è poi il centro termale delle Masse di S.Sisto situato sulla Cassia Sud direzione Vetralla, a circa 7 Km dal centro di Viterbo dove facendo una tessera di validità annuale a un costo molto accessibile è consentito fare il bagno in acque termali calde. Il video che segue è girato proprio al centro termale delle Masse di S.Sisto a Viterbo.

Le Terme di Viterbo

Terme di Viterbo